Scuola Infanzia, Primaria, Secondaria I grado, Liceo Scientifico
C.F. 96012690796 - C.M. VVIC81500A

DAD - Circolari e comunicazioni

Scrutini finali 2019/20: Inserimento del PIA (Piano di Integrazione degli Apprendimenti)

OGGETTO: Scrutini finali 2019/20: Inserimento del PIA (Piano di Integrazione degli Apprendimenti)

Si informano i docenti che all'interno del registro elettronico ClasseViva è stata predisposta una nuova sezione dove potranno procedere con il caricamento del PIA, previsto dall'OM 11 del 16 maggio 2020 [art. 6 commi 2, 3, 4, 5 e 6]
Il PIA (Piano di Integrazione degli Apprendimenti) va predisposto in caso di mancato svolgimento delle attività didattiche programmate all’inizio dell’anno scolastico. Queste attività didattiche eventualmente non svolte rispetto alle progettazioni di inizio anno e i correlati obiettivi di apprendimento dovranno essere inserite in una nuova progettazione.
Si riportano di seguito le istruzioni per i docenti per procedere con il caricamento.
Dal menu principale del docente, entrare nel menu "Le mie classi" > click sull'icona "Lezioni" che si trova sotto le proprie materie abbinate in corrispondenza delle varie classi > click sull'icona "Programma" posizionata in alto.
Oltre alla progettazione delle attività, alla relazione di fine anno e al programma svolto, è stata inserita una nuova etichetta denominata "Piano di integrazione", dove i docenti potranno compilare il loro PIA, oppure potranno procedere al caricamento di un documento .pdf.
Per qualsiasi informazione e/o chiarimento tutti i docenti possono contattare l’Animatore Digitale Prof.ssa Emanuela Perri, referente Registro Elettronico.

Monitoraggio DAD - prof.ssa Angela Eleonora Fortuna

Monitoraggio DAD - prof.ssa Angela Eleonora Fortuna

 

Google Meet

 
      In questo istogramma (giorni/utenti attivi) sono riportati il totale delle ore in videoconferenza (somma di tutte le ore trascorse in videolezione da parte di alunni e docenti), rappresentato dalle barre blu, e il totale delle videoconferenze avviate (somma delle partecipazioni di alunni e docenti - contano come unità aggiuntive anche gli ingressi di chi è uscito per problemi di connessione), rappresentato dalle barre arancioni. In ogni caso, le curve che rappresentano il trend di utilizzo sono entrambe in crescita (quella delle partecipazioni maggiormente rispetto a quella delle ore trascorse in videolezione). 

 

Google Suite (Gmail, Drive, Classroom e Calendar)

Nei 3 diagrammi successivi vediamo rappresentato sull'asse orizzontale il periodo dal 24 ottobre al 19 aprile e sull'asse verticale il numero di utenti attivi a settimana. Ci sono 3 estrapolazioni: ultimi 6 mesi, ultimo mese e ultima settimana.

Sulla prima estrapolazione si nota una debole partenza il 24 ottobre, data della comunicazione delle credenziali a tutto il collegio dei docenti, poi più niente fino alla data del 5 marzo, in cui si ha un'impennata delle curve che rappresentano l'utilizzo della piattaforma. Hanno un andamento simile Drive e Classroom, Gmail invece denota un arresto poco dopo l'inizio della crescita e un incremento meno forte delle altre, per poi riprendersi. Google Calendar, al contrario, parte bene e poi scema. Attualmente è l'app meno utilizzata. Si nota anche un decremento nell'uso di tutte le app in corrispondenza delle vacanze di Pasqua, per poi ripartire al termine delle stesse. Quasi 50.000 le email inviate in questo periodo, più di 16.200 i file aggiunti e più di 3.700 le videoconferenze avviate.

Sulla seconda estrapolazione si vede l'andamento dell'uso delle app nell'ultimo mese, col decremento dovuto alle vacanze e la ripresa subito dopo. Si può notare che il numero degli utenti a settimana supera i 250 per alcune app. Interessanti sono i numeri in basso. Più di 33.500 le email inviate, precisamente 17.847 in più rispetto al periodo precedente, con un incremento del 113%; quasi 11.000 i file aggiunti, precisamente 5.756 in più rispetto al periodo precedente, con un incremento del 110%; più di 3.400 le videoconferenze Meet, ben 3.080 in più rispetto al precedente periodo, con un incremento del 911%!

Infine, sulla terza estrapolazione, si può osservare l'andamento relativo all'ultima settimana, con la media degli utenti attivi, e si può notare come questi superino i 200 per l'app Classroom, e si attestino poco sotto i 200 per le app Gmail e Drive. Continua l'aumento delle mail inviate, dei file aggiunti e delle videoconferenze create, ma diminuisce quello in percentuale rispetto al periodo precedente, attestandosi rispettivamente al +34%, +25% e +18%.

 

File condivisi

 
     Negli ultimi 7 giorni ci sono state 1.809 condivisioni esterne, quindi link a siti web o a YouTube, e 1.745 condivisioni interne (file di proprietà dei docenti). 

 

Google Classroom: corsi attivi, corsi creati e corsi condivisi

Nelle immagini successive possiamo osservare rispettivamente i corsi attivi, i corsi creati e i post creati da docenti e alunni per ogni giornata a partire dal 24 ottobre fino al 19 aprile.

Nella prima si vede come non ci sia nessun corso attivo nel periodo antecedente il 5 marzo, una crescita dopo tale data con un picco il 15 marzo, una diminuzione in corrispondenza delle vacanze di Pasqua e poi una nuova crescita.

Nella seconda, relativa ai corsi creati, si vede come ci sia stato qualche corso creato nel primissimo periodo (da interpretare come una sorta di "test" dell'app da parte di qualche docente), e poi più niente fino alla data del 5 marzo in cui si registra una crescita importante della funzione. Il picco si ha il giorno successivo, il 6 marzo, in cui sono stati creati 35 corsi. L'andamento di questo diagramma è altalenante, con picchi e depressioni che si alternano, ma con un trend in diminuzione, e questo si spiega col fatto che i docenti che per primi hanno creato i corsi non hanno dovuto farlo dopo (i corsi si creano una sola volta), per cui dal grafico si evince soltanto che la maggior parte dei docenti ha creato i propri corsi all'inizio della quarantena, gli altri si sono aggiunti nei giorni successivi, alcuni addirittura nel periodo tra il 27 marzo e il 19 aprile.

Nella terza immagine si ha il confronto tra i post creati dai docenti (in marrone) e quelli creati dagli alunni (in celeste). Il post del docente può essere un semplice messaggio, una lezione condivisa, materiale di studio messo a disposizione, un compito assegnato, e così via. Il post dell'alunno può essere un commento al materiale condiviso, una richiesta di spiegazione, una restituzione del compito, ecc. I post dei docenti sono sempre in numero inferiore rispetto a quelli degli alunni, il che è anche ovvio, perché ogni docente si confronta con diversi alunni. Il gap tra il numero dei post pubblicati dai docenti e quello degli alunni va diminuendo, pur mantenendosi costante la mole di quelli complessivi pubblicati da entrambe le categorie di utenti. Il grande numero di post pubblicati dagli alunni nel primo periodo si potrebbe spiegare con una maggiore curiosità degli stessi, entusiasmo, col bisogno di delucidazioni e spiegazioni sul funzionamento della piattaforma o su come svolgere i compiti, ecc. Con l'acquisizione di maggiore dimestichezza nell'uso dell'app, i messaggi da parte degli alunni si riducono, rimanendo comunque in numero superiore a quelli dei docenti, probabilmente rappresentando solo la restitutizione dei compiti.

 

Ponte del primo maggio

OGGETTO: sospensione dell'attività di DAD in occasione del ponte del primo maggio

festa1maggio

Si comunica che, come da calendario scolastico regionale, in occasione della Festa dei Lavoratori, le attività di didattica a distanza sono sospese per i giorni di 1 e 2 maggio 2020. Riprenderanno regolarmente da lunedì 4 maggio.

 

Accesso riservato

La palestra dell'Istituto